PERSONAL BRANDING PER I MANAGER

Oggi sempre più’ HR e head hunter si occupano di selezionare il personale sulla base di quanto riescono a reperire e percepire on line.

I recruiter che lavorano per grandi aziende valutano con grande attenzione l’immagine che i potenziali manager veicolano online; prima ancora di valutarne il curriculum, il candidato viene cercato su Google e classificato sulla base dell’identità digitale che viene percepita.

E’ importante perciò per i manager progettare e costruire un’identità digitale efficace al fine di migliorare il proprio posizionamento e la propria reputazione.

Il personal branding può fornire un valido aiuto per il manager al fine di mettere in luce il proprio livello di competenze, i valori e la propria unicità e generare così opportunità di lavoro. in questo modello di business il manager ha come scopo finale quello di diventare  un leader ovvero un punto di riferimento nel proprio settore con una propria unique selling proposition;  l’USP deve mettere in evidenza i punti di forza e deve basarsi sugli elementi che rendono unico e prezioso il contributo offerto al potenziale cliente. In sintesi il manager deve utilizzare il personal branding per fornire valore al target di riferimento.

Ogni manager ha il compito di costruire una presenza di qualità sul web perciò ecco qui un paio di consigli da mettere immediatamente in pratica:

  1. CERCATE IL VOSTRO NOME SU GOOGLE:  cosa trovate?  Si capisce facilmente quale è il vostro lavoro e cosa siete in grado di fare? E’ comprensibile la vostra storia e quelli che sono i traguardi raggiunti?  Se la risposta è no, ricordate che quando un recruiter o un cliente decide di scegliere voi non lo fa solo sulla base del vostro curriculum e del passaparola ma soprattutto sulla base di quello che la rete dice di voi.
  2. PRENDETEVI CURA DEI VOSTRI SOCIAL NETWORK: i vostri profili social non devono essere costruiti in maniera casuale e approssimativa; essi sono dei medium potentissimi che veicolano la vostra immagine e solo un uso corretto ed adeguato può garantire risultati positivi. Mostrare inefficienza ed incapacità nella gestione delle piattaforme social porta ad essere percepiti come inadeguati.
  3. INVESTITE TEMPO E DENARO NELLA FORMAZIONE: non smettete mai di studiare. Se volete raggiungere una elevata professionalità mettete in preventivo di riservare una parte del vostro tempo quotidiano allo studio. L’aggiornamento costante e la messa in discussione  degli obiettivi raggiunti aiuta a rimanere sempre attenti ai cambiamenti culturali e all’ evoluzione del mercato.
  4. FATE DELLA COERENZA LA VOSTRA GUIDA: create la vostra strategia di personal branding sulla base della coerenza, da declinare anche nell’utilizzo delle varie piattaforme social: fate in modo cioè che la vostra comunicazione trasmetta messaggi chiari ed efficaci su chi siete, cosa sapete fare e come lo fate.                  

PERSONAL BRANDING: LA STRATEGIA IN POCHI PUNTI ESSENZIALI

Il Personal Branding è un modello di business personale ovvero un processo di gestione strategica della propria immagine professionale sulla base dell’unicità e del valore. Gestire la propria immagine significa identificarla, svilupparla, comunicarla e monitorarla in tutti i punti di contatto con il proprio target di riferimento.

Per poter comunicare adeguatamente la propria immagine professionale è necessario stabilire una strategia per individuare e definire i propri punti di forza.

Per fare Personal Branding è indispensabile saper padroneggiare tecniche di comunicazione sul web tali da poter promuovere i propri obiettivi professionali, descrivendo quello che ci rende unici, diversi da tutti coloro che ad un primo e disattento sguardo potrebbero sembrare simili a noi.

Viviamo nell’era di internet, i social media ci hanno dato il potere di raggiungere location lontanissime e metterci in contatto con un network infinito di persone: la nostra difficoltà adesso è quella di costruire una rete di relazioni efficaci e definire per ognuna di esse la giusta strategia di comunicazione.

Per prima cosa dobbiamo costruire una Brand Identity che sia coerente con la nostra Brand Image avendo sempre bene chiara l’immagine che vogliamo trasmettere e poi dobbiamo imparare a comunicare con le altre persone sulla base dell’empatia affinché valori, motivazioni e obiettivi del nostro lavoro vengano compresi ed accettati.

Per costruire una strategia di Personal Branding efficace dobbiamo rispettare questi punti:

  • EVIDENZIARE LA NOSTRA UNICITA’ ovvero metter in evidenza quello che ci caratterizza, idee, carattere, stile e che ci rende diversi da tutti gli altri.
  • DARE ENFASI AI NOSTRI PUNTI DI FORZA mettere in luce quelle che sono le nostre skills migliori in termini di formazione, competenze, predisposizioni.
  • SCEGLIERE IL MEDIUM ovvero scegliere il mezzo attraverso cui veicolare la propria comunicazione ed il proprio messaggio.
  • SCEGLIERE IL TONE OF VOICE  stabilire quindi il “tono di voce” che si vuole dare alla comunicazione per definirne il carattere e la personalità.
  • COSTRUIRE UN NETWORK utilizzare i social media per promuovere se stessi.
  • RACCONTARE LE EMOZIONI utilizzare lo storytelling per emozionare e coinvolgere il nostro target.